fr en de es it cn np ar
Pesca a Oman di un Carango gigante di più di 60 chili
Pesca sportiva in un quadro autentico

Venite a misurarvi al Carango gigante di più di 60 chili, preparate i vostri Poppers, affilate i vostri ami ed i vostri ami triplo!!!

Pesca in surfcasting a Oman, Razza pastinaca e razza chitarra di più di 100 chili
Venite a pescare su una spiaggia di sabbia bianca

Sarete capaci di portare all’asciutto una razza pastinaca o una razza chitarra di più di 100 chili, adrenalina e crampi assicurati !!!

Pesca nel Sud di Oman di una Cernia Bruna di più di 25 chili
Da soli o in gruppo, venite a praticare la pesca dell’estremo

Lo Jigging è divertente, infilate la vostra imbragatura, mettete i vostri guanti e lasciatevi scendere, cosa aspettate per portare su questa Cernia Bruna !!!

Pesca a Oman di un Carango Ignobilis ovvero chiamato carango gigante di più di 50 chili
Canna da pesca in mano, sarete pronti per delle sensazioni Forti?

Freno bloccato, il vostro stickbait tocca l’acqua, 2 o 3 animazioni ed è il rush, più di 50 chili di muscolo si misurano a voi, un carango gigante

Pesca a Oman di una Seriola di più di 15 chili
Scrutate l’orizzonte, siete pronti ad ogni eventualità

na caccia in vista, un lanciatore proprio dove si deve e bum, è il rush, dopo un bel combattimento una seriola di più di 15 chili !!!

Tramonto nel sud del Sultanato di Oman, esattamente a Salalah
Relax davanti ad un bel tramonto

Dopo tutti questi combattimenti e tutte queste emozioni, niente vale riposare su una terrazza con un buon tè !!!

Le diverse techniche di pesca praticate a Oman

Dalla costa :

Il surfcasting

Questa tecnica di pesca va praticata lungo tutto l’anno e necessita del materiale molto resistente. Razze pastinache e razze chitarre nuotano in alta concentrazione lungo la costa, e non è difficile beccare degli squali-bulldogs. A seconda delle stagioni, si possono anche incontrare banchi di pesci serra. Per pescarli, l’uso di picche non è necessario poiché le prese si seguono : non c’è tempo di appoggiare la canna ! In questo caso, meglio essere dotati di un’imbragatura se non volete avere dei lividi all’inguine mentre il pesce abbocca !!!

Vi consigliamo di pescare con una canna da 600 a 800g, con della treccia da 100 lbs e un mulinello di tipo Daiwa 6000GT. È con questo tipo di materiale che peschiamo. Vi raccomandiamo l’utilizzo di un piombo rampino di 150g. In modo generale, utilizziamo il piombo scorrevole affinché il pesce rissenta meno resistenza possibile. Non è raro vedere la canna uscire dal supporto della picca, poiché gli rushes, durante le prese sono potenti. Notate che è importante controllare con cautela i nodi prima di ogni lancio. L’ideale sarebbe utilizzare una linea di fondo di almeno 120cm, con una lunghezza minima di un metro. Vi suggeriamo di usare degli sleeves e degli ami ad asta lunga da 8/0 a 10/0.

Pensate a portare della treccia in più : ci è capitata una partita di pesca che è durata 20 minuti ! Pescavamo tranquillamente, aspettando che un pesce abbocchi... Ad un tratto, ha abboccato ! La canna era quasi uscita dalla picca quando Tomy riuscì a riprenderla e il combattimento durò finché il pesce si portò dietro tutta bobina di treccia ! Impossibile trattenerlo. Da sottolineare, Tomy non riusciva neanche a tenere la mano sul freno tanto l’insieme scottava. Secondo lui, si trattava di uno squalo bulldog, come esca usava una mezza bonnita.

Razza pastinaca di 130 chili pescata in Surfcasting nel Sud del Sultanato di Oman

La pesca dagli scogli con l’esca

La maggior parte degli Omaniti pesca con una linea a mano, il diametro del filo potendo variare da 60/100 a 160/100 a seconda del tipo di pesce a cui si mira. Fanno girare la linea sopra la loro testa per lanciare l’esca il più lontano possibile e usano un montaggio a piombo fisso o mobile.

Per la pesca con l’esca, vi consigliamo di munirvi di una canna di una lunghezza tra 2,20 m e 2,40 m con una potenza minima di 50 lbs, sennò si rischia di romperla. È ciò che è successo, come potete vederlo sulle seguenti foto, con questa canna Smith Exo 30 lbs e quest’altra Shimano Wild Romance, rotta all’altezza del tallone. Notate che la Shimano si è rotta dopo un rush con un pesce che è durato meno di 3 secondi... Per quanto riguarda il mulinello, vi consigliamo un mulinello 5500 minimo dotato di una treccia PE5 oppure PE6. Per quanto riguarda la linea di fondo, preferite dello Shock Leader, 80/100, 120/100 e da 300 lbs se volevete cercare il GT !!! Per l’amo, vi suggeriamo un’asta grande da 3/0 a 10/0 ; in caso di necessità potrete anche usare un amo da 11/0.

Nel Sultanato, al tramonto, i pescatori omaniti montano linee di fondo in acciaio, poiché è in quel momento che i pesci grossi risalenti dalle acque profonde si ragruppano lungo la costa per nutrirsi. Gli Shocks Leaders 120/100 resistono ad una presa sola, i pesci serra e le cernie avendo dei denti che rovinano in fretta le linee di fondo. Così, è più prudente controllare lo stato della linea di fondo prima di ogni nuovo lancio. I pescatori locali usano spesso delle sardine e delle seppie per catturare questi grossi pesci.

Pesci serra pescati nel sud del Sultanato di Oman

La pesca dagli scogli con l’esca artificiale

Per praticare la pesca con l’esca artificiale leggera, vi consigliamo di munirvi di una canna 2 a 2,4 m avendo una resistenza minima da 30 lbs e dotata di una treccia PE3. Per quanto riguarda il mulinello, un 4500 sarà adatto. Conviene stare attenti alla regolazione del vostro freno, questo vi permetterà di preservare la vostra canna. Le esche che vi consigliamo peseranno minimo 40g, ciò vi permetterà di raggiungere le distanze sufficienti per arrivare ai banchi di pesci.
Vi consigliamo delle linee di fondo almeno da 80/100 in shock leader.

Per praticare la pesca con le esche classiche, dovrete munirvi di una canna 50 lbs di almeno 2,2 a 2,4 m di lunghezza dotata di una treccia PE5 oppure PE6 quindi circa 50 a 60 lbs e di un mulinello minimo 5500 di Daiwa e di un 8000 di Shimano. Vi consigliamo di utilizzare delle esche abbastanza pesanti, tipo quelle usate per la pesca al tonno, cioè delle esche di almeno 40 g, questo vi permetterà di raggiungere grandi distanze di lancio.
Vi raccomandiamo anche di portare degli stickbaits galleggianti e affondanti. Questo tipo di esche potrà essere utilizzato per pescare la cernia, il pesce serra, oppure piccoli GT. È possibile pescare il carango GT dagli scogli. Dovrete munirvi di una canna di una resistenza di almeno 110 lbs, di una treccia 100 lbs, di un mulinello equivalente ad un Daiwa 6000 GT, e di una linea di fondo da 300 lbs. Vi consigliamo vivamente di usare un’imbragatura, poiché quando la treccia si rompe, non è raro ricevere un colpo di tallone nell’inguine... Occhio ai lividi !!! Dovrete munirvi di poppers mini 180 mm e di stickbaits di almeno 180 mm. Riguardo al montaggio dello shock leader sulla treccia, vi consigliamo il nodo Pr Knot, molto affidabile. Per collegare lo shock leader con l’anello saldato, bisognerà usare degli sleeves con una resistenza di almeno 300 lbs e degli anelli rotti di almeno 300 lbs.
Tutta quest’atrezzatura potrebbe sembrare esagerata, ma quando avrete afferato questo mostro di potenza che è il carango GT, vedrete che il vostro materiale sarà messo a dura prova !

Carango GT di 22 chili pescati dagli scogli nel sud del sultanato di Oman

In barca

La pesca lungo la costa

Durante le uscite in barca lungo la costa, vi consigliamo di conservare sempre a portata di mano una canna da lancio munita di un’esca destinata a pescare il tonno. In effetti, conviene essere pronti a lanciare rapidamente quando un banco di tonni spunta. Per quanto riguarda il materiale, potrete utilizzare lo stesso tipo di quello impiegato per la pesca con l’esca dagli scogli. Vi sconsigliamo di usare un’attrezzatura con una potenza inferiore a 30 lbs.

È possibile pescare alla traina. Per questo bisognerà privilegiare l’uso di fischiatori e altre esche da superficie. Potrete anche provare a pescare con dei pesci nuotatori di tipo “gros rapala” o storm, ma la maggior parte del tempo i fischiatori hanno una resa migliore. Pensate a portare degli stickbaits galleggianti e affondanti di almeno 40g. Avrete anche la possibilità di usare delle esche come sardine o seppie.

La pesca con lo jig dà buonissimi risultati e permette di misurarsi con i caranghi a punti gialli, a punti neri, alle cernie e ai pesci serra che sono presenti a profusione. Vi converrà munirvi di una canna da jig da 80g minimo a 600g massimo. In fatti, i fondali sono poco profondi lungo la costa. Vi consigliamo di prendere degli jigs lunghi che pesano almeno 80g, 150g, 200g e 400g al massimo.
Se beccate un banco di pesci serra, sarà indispensabile rinnovare il vostro Assist Hook dopo una dozzina di pesci. Questi mostri hanno in effetti dei denti esagerati che rovinano in fretta le protezioni degli Assists Hooks. Per essere sinceri, a forza di sostituirli, ci capita di cambiarli con dei cavi d’acciaio !

Avrete anche la possibilità di pescare al vivo. Vi consigliamo di usare delle bonnite di grosse dimensioni se desiderate avere il piacere di misurarvi ad un mostro !

Infine, è possibile pescare con lo shad, l’inconveniente è che resiste ad un solo attacco. E se avete la sfortuna (o la fortuna) di capitare su un tombarello, il vostro shad sarà tagliato subito in diversi pezzi...

Tonno bianco 5 chili pescato con l’esca durante una caccia
Talang Queenfish di 4,5 chili e 5 chili pescato nel sud del Sultanato di Oman

La pesca sportiva in barca attorno alle isole Al Hallaniyats

Tutti questi modi di pesca possono essere praticati attorno alle isole Al Hallayiats le cui acque sono popolate da molti tipi di pesci. Spesso, i pescatori omaniti ci vanno per catturare dei colossi pieni di potenza come il canrango GT o dei pesci di grandi misure come le orate corifene (lampuga), i tombarelli, delle cernie brune, dei paghi neri, dei tonni longtails, degli obesi e molto di più. È in effetti un posto di passaggio per questi banchi a causa delle correnti forti che vi regnano. Queste isole costituiscono una zona di pesca ideale.

Il materiale raccomandato è identico a quello utilizzato durante le partite di pesca in barca lungo la costa, a parte per il materiale speciale che bisognerà usare per affrontare i caranghi GT. Notate tuttavia che non si tratta di una pesca costiera, poiché praticherete la pesca sportiva attorno a queste isole che sono ancora vergini. Per potervi misurare a questi grossi pesci, preferite una canna potente e resistente da 130 lbs, un mulinello Daiwa 6000GT o equivalente, una treccia da 100 lbs e una linea di fondo da 300 lbs.

Le acque attorno alle isole sono piene di pesci che si possono ammirare mentre nuotano, saltano e cacciano, ciò costituisce uno spettacolo impressionante.



La pesca a Oman

Montaggio per la pesca :

- Pesca del carango gigante

- Pesca della Razza

- Pesci serra, Cernia, seriola e tonno

I pesci record da pescare :

- Carango gigante

- Cernia

- Razza

- Seriola

Gli alloggi

- Sull’isola Al Hallaniyat

- In camera sulla costa

- In casa privativa sulla costa

- Campeggio selvaggio